I numeri diffusi dall’Istat confermano un dato chiaro: il Jobs Act funziona. E’ ovvio che non basta, non ci accontentiamo e andiamo avanti nel lavoro che c’è da fare per risollevare l’Italia dalla peggiore crisi degli ultimi decenni. Ma c’è un elemento che chiunque abbia onestà intellettuale dovrebbe riconoscere: le misure di questi tre anni del Governo Renzi hanno fatto ripartire il Paese, che si era fermato e anzi stava tornando indietro. Altro che bonus.
Migliaia di giovani che non sono più senza un lavoro, con il tasso di disoccupazione giovanile ai minimi dal 2012, dovrebbero essere l’orgoglio di tutta la politica e le istituzioni del Paese. So che riconoscere questi risultati a Matteo Renzi a qualcuno costa troppo, ma per fare un torto a lui non si faccia un torto al Paese e ai nostri ragazzi. Questo è il primo motivo per cui siamo in tanti al fianco di Renzi: per non lasciare che l’Italia interrompa un cambiamento necessario. E il grande sostegno ricevuto dagli iscritti nei congressi di circolo ci conferma che siamo sulla strada giusta.

Leggi i dati Istat: clicca qui.